sabato 28 dicembre 2013

Laayoune

Come previsto le cosa cambiano andando verso sud. Nella tappa di oggi in circa 300 chilometri ben 6 controlli da parte delle autorità marocchine, sempre gentili ed educate, ma esigono tenerci d'occhio. Fanno semplicemente il loro lavoro in una zona d'Africa decisamente difficile.
Questa sera a Laayoune dormiamo in compagnia delle forze ONU, fuori dall'albergo infatti ci sono parcheggiati anche tre mezzi bianchi con la scritta "UN". Il commissariamento delle Nazioni Unite fa capire quanto delicata sia la situazione in questi territori per lo più desertici.

Noi in ogni caso ci divertiamo, la sabbia comincia a lambire alcuni tratti di asfalto, compaiono le prime dune e dove è possibile ci buttiamo in tratti di fuoristrada delle scogliere a picco sull'oceano. Sempre divertente darci del gas!




Nessun commento:

Posta un commento

Dernier weekend

Le strade son tante, milioni di milioni... ah no, quelle erano stelle! Ma vabbè, poco importa, anche le strade sono tantissime ed il recars...