giovedì 1 agosto 2013

Robbie Williams

Quello di ieri sera è stato il tipico concerto da vedere, a prescindere dai gusti musicali. Non mi fa impazzire, non ho mai acquistato un suo disco e probabilmente non lo farò da oggi, ma Robbie Williams dal vivo fa sicuramente la differenza.
Precursore delle boy band con i mitici Take That e da anni solista, questo ragazzo classe 1974 sa sicuramente cosa vuol dire essere uno showman e ieri sera allo Stadio Meazza di Milano per l'unica data italiana del suo Take The Crown Stadium Tour ha dato vita ad una performance straordinaria. Arrivato sulla scena appeso ad una carrucola dal vertice dell'altissimo stage, Robbie, perfettamente conscio della sua fisicità, ha intrattenuto per due ore i sessantamila di San Siro con le sue canzoni e le sue pose da mandare in delirio il pubblico femminile tanto da ritrovarsi sul palco numerose magliette e reggiseni.
Un grande spettacolo chiuso sulle note di Angel, cantata da tutti all'unisono sotto le luci dei fuochi d'artificio sparati nel cielo buio oltre la copertura, che a giudicare dai numerosi commenti di stamattina sarà ricordato da molti come uno degli eventi più belli di questa estate 2013.

Stavolta è davvero l'ultimo.
Con la musica dal vivo si riprenderà a settembre.





Nessun commento:

Posta un commento

Un po' di RDGA

Preparare il viaggio di agosto significa anche tornare ad avere l'abitudine a stare in sella tutto il giorno, e dove farlo se non nei ...