martedì 5 agosto 2014

Dresden

Partito di buonora da Norimberga, gran parte della mattinata la trascorro in autostrada. Ci vogliono un paio d'ore prima di farmi ispirare dalle indicazioni, ma ben presto la destinazione prende forma e dopo poco più di 300 km arrivo a Dresda.
Seconda città della Sassonia, dopo Lipsia, terminata la dominazione russa fece parte dei territori sud di quella che un tempo fu la DDR. La sua architettura barocca mi lascia subito a bocca aperta: imponenti sono i monumenti sulle rive del fiume Elba e bellissimo il panorama che si scorge dalla sommità della cupola della Frauenkirche, la chiesa principale della città.

Vago per le vie del centro, dove a tratti si scorgono ancora i segni della distruzione avvenuta dopo la seconda guerra mondiale: la città fu quasi completamente rasa al suolo, le immagini storiche che si scorgono qua e la nelle cartoline o nei dipinti in vendita come souvenirs sono da brividi.

Il centro storico di Desda e le rive dell'Elba sono interessanti anche dopo il tramonto e mi lascio conquistare facendo qualche scatto notturno. Certe volte penso al fatto che è buio, che c'è poca gente, a volte mi capita di infilarmi in posti veramente defilati per riuscire a trovare la prospettiva che mi piace. Sarò incosciente ma non ho paura, anzi, resterei a zonzo tutta la notte per assaporare ed immortalare quella strana atmosfera magica della notte.

Accuso la stanchezza del terzo giorno di viaggio, probabilmente domani andrà meglio. Non faccio tardi. Anche perché sono solo di passaggio... il viaggio continua.



Nessun commento:

Posta un commento

Dernier weekend

Le strade son tante, milioni di milioni... ah no, quelle erano stelle! Ma vabbè, poco importa, anche le strade sono tantissime ed il recars...