domenica 10 agosto 2014

Bratislava

Quando più di 20 anni fa andai in gita scolastica a Vienna, il mio professore di matematica che ci accompagnò pregò chi lo avesse di portare il passaporto perché avremmo potuto fare una scappata alla vicina Bratislava in quella che all'epoca era la Cecoslovacchia.
Nessuno lo aveva e non andammo.
A 19 anni non capisci quanto la cosa più bella da avere in tasca, oltre a qualche spicciolo, è il passaporto.
Oggi non serve più, la Slovacchia fa parte della Unione Europea, e oggi ho capito il motivo per il quale all'epoca il prof avrebbe voluto farci un giro: la sua capitale, Bratislava appunto, è una bellissima città di circa 450000 abitanti, sulle rive del Danubio contornata dai monti carpazi. Sul colle che sovrasta la città vecchia spicca il bellissimo castello, visibile da quasi tutta la città. Il piccolo centro storico era contornato da mura delle quali ne rimangono solo alcuni tratti tra cui quello della porta di San Michele rimasta intatta dopo i bombardamenti alleati del 1944.

Una bellissima città, una piccola capitale a misura d'uomo, piena di locali e pub dove bere qualcosa e fare quattro chiacchiere, in alternativa ad una passeggiata sulle più tranquille rive del Danubio, con tanti giovani per le strade e delle ragazze di una bellezza incredibile. Questa sera sono stato fermato da un ragazzo appassionato di fotografia che vedendomi armeggiare con la macchina mi ha chiesto delle informazioni, era accompagnato da due fanciulle bellissime anche loro interessate, una di loro si è messa a raccontarmi del suo viaggio in Italia lo scorso anno mentre abbiamo bevuto tutti insieme un cocktail ordinato da loro dal nome impronunciabile e dagli ingredienti a me ignoti... e niente... son passato in stanza a cambiarmi ed a posare macchina e cavalletto, perché stasera mentre quasi tutti i miei connazionali sono in spiaggia a sperare di veder cadere una stella io non so dove mi portano ma esco (faccina con occhiale da sole e scintillìo ai denti), se mi buttano nel Danubio senza un rene sappiate che sfocia nel Mar Nero, venite a cercarmi la.
C'è da imparare lo slovacco al più presto, la barriera linguistica deve essere abbattuta. Non finisce qua cara Bratislava... non finisce qua...





1 commento:

  1. Occhio al traffico di organi e alla macchina fotografica. Non portare carte usa preservativo e dai dati falsi. Buona serata :-D

    RispondiElimina

The Silk Road - 3° parte - ...fino alla meta, ed oltre.

8 agosto 2018 Oggi percorro una splendida tappa, se non fosse per la preoccupazione dei problemi doganali che certamente mi troverò ad ...