mercoledì 1 gennaio 2014

Buon Anno da Nouakchott

Giornata decisamente impegnativa oggi: più di 500 chilometri nel deserto mauritano, con vento se sabbia di traverso per gran parte del percorso. Un luogo desolato, villaggi primordiali, carcasse di auto e di animali qua e la fuori dalla strada. Uno spettacolo decisamente fuori dal comune.
Approdiamo a Nouakchott, la capitale, nella quale vagano capre, dromedari, c'è sabbia ovunque, un inquinamento pazzesco ed un traffico infernale.

E' l'ultimo dell'anno, usciamo a cena nel più bel ristorante della città dove mangiamo all'inverosimile, buonissimo, tutto a base di pesce, per pochi soldi. Il brindisi lo facciamo clandestinamente con panettone e spumante nel parcheggio dell'albergo (non servono alcolici nei paesi islamici).

Son cotto.
Buon Anno a tutti.




2 commenti:

Un po' di RDGA

Preparare il viaggio di agosto significa anche tornare ad avere l'abitudine a stare in sella tutto il giorno, e dove farlo se non nei ...