mercoledì 26 giugno 2013

Marikyna


Non sono sicuramente un fashion addicted, un malato dello shopping o delle griffes di via Montenapoleone, anzi, sono il primo a dire che talvolta rappresentano una superficialità della quale si potrebbe fare a meno. Credo però che siano più le circostanze a dettare le opinioni, ed è innegabile che in una città come Milano, capitale mondiale della moda, il settore può rappresentare un'opportunità. Inoltre sono fondamentalmente un pettegolo ed amo sapere a 360 gradi. La curiosità e la sete di conoscenza fanno parte di me e per la prima volta vorrei cimentarmi in un post dedicato al solo universo femminile.

Basta fare una veloce ricerca on-line per imbattersi subito in personaggi come la Ferragni, la Nasti, la Biasi, sembra che Chiara sia il nome di battesimo più adatto per fare la fashion blogger. Invece c'è chi può dimostrare il contrario e, forse, fare la differenza.
Per puro caso qualche settimana fa ho conosciuto una ragazza di Milano, ha 23 anni e la passione per la moda. Forse si potrebbe pensare che al giorno d'oggi un blog che parla di vestiti sia solo una goccia in un oceano di spazi simili, ed io per primo non mi sento in grado di dare un giudizio tecnico sulla qualità degli outfits, ma sono convinto che lei abbia una presenza scenica che conquista, basta guardare uno dei suoi videoclip e vedere come parla, come sorride…
Belle lo sono tutte, lei compresa, ma non è così automatico essere anche simpatiche e trattare questi argomenti senza dare l'impressione di superiorità e sofisticatezza.

A me è piaciuta. Si chiama Marika. Anzi Marikyna.


Nessun commento:

Posta un commento

The Silk Road - 3° parte - ...fino alla meta, ed oltre.

8 agosto 2018 Oggi percorro una splendida tappa, se non fosse per la preoccupazione dei problemi doganali che certamente mi troverò ad ...