martedì 19 novembre 2013

Max Pezzali

L'atteggiamento da divo non l'ha mai avuto, si è sempre definito lui stesso un imbranato, ma ha sempre dimostrato il contrario. Prima con gli 883 e poi da solista il grande Max Pezzali ha sempre scritto canzoni entrando nel cuore dei suoi fans, soprattutto di tutti noi che avevamo 20 anni negli anni '90. Chi non è finito per passare la serata all'autogrill? Quanti di noi vedevano la "regina" della discoteca come un mito inarrivabile? Per non parlare di quanti si sono innamorati con le note di "Come mai" che facevano da sottofondo...
Ha decisamente segnato un'epoca, ripercorsa quasi interamente ieri sera nella prima delle due date milanesi del suo MAX 20 Live Tour, approdato al Mediolanum Forum, raramente visto così pieno. Grandi emozioni cantate a squarciagola ed a sorpresa anche Mauro Repetto sul palcoscenico con Max a cantare una mitica "Nord Sud Ovest Est", oltre ad Emis Killa e al gran finale con "Sempre Noi" in duetto con "J-Ax".
E' raro che mi lasci così andare, ma sono uscito con poca voce da uno dei concerti più emozionanti ai quali abbia mai assistito e non nascondo, al suono di alcuni pezzi, un po' di groppo in gola al pensiero di anni passati, vissuti al mille percento, che di certo non tornano più ma che ti segnano e fanno di te quello che sei, per sempre.

"Nessun rimpianto, nessun rimorso..."





Nessun commento:

Posta un commento

Un po' di RDGA

Preparare il viaggio di agosto significa anche tornare ad avere l'abitudine a stare in sella tutto il giorno, e dove farlo se non nei ...