mercoledì 24 luglio 2013

Earth Wind & Fire

Mancava soltanto la sfera di specchi appesa al soffitto ieri sera: un grande salto indietro nel tempo, fino agli anni '80 quando la discodance spopolava e le sonorità erano uniche, come quelle degli Earth Wind & Fire, inconfondibili con i loro falsetti, mitici con i loro grandi successi che hanno fatto ballare tutto il mondo.
La voce di Philip Bailey, frontman del gruppo, non sembra accorgersi degli anni che passano ed affiancata a sorpresa a quella dal timbro inconfondibile di Mario Biondi sul palcoscenico del Milano City Sound ieri sera ha dato luogo ad una grandissima performance.

Doveva essere finita la stagione musicale, ma il last second è sempre in agguato. Merito della mia amica Anna, che ritrovo a distanza di anni in grande forma dopo più di una grande prova, di quelle che talvolta la vita ci chiede di affrontare, e che ringrazio di "cuore".






Nessun commento:

Posta un commento

The Silk Road - 3° parte - ...fino alla meta, ed oltre.

8 agosto 2018 Oggi percorro una splendida tappa, se non fosse per la preoccupazione dei problemi doganali che certamente mi troverò ad ...