lunedì 8 luglio 2013

Centomila

Non sono più certo di far parte di quel mondo chiamato "dei motociclisti".
Andando in giro mi sono accorto che, quasi spariti coloro i quali sfrecciavano con le supersportive carenate, ne esistono fondamentalmente di due tipi: quello con l'ultimo modello della casa più blasonata, perchè va di moda, e quello con la motoretta monoposto col gas sempre al massimo.
Ci si meraviglia poi di come installino misuratori di velocità anche nei posti più impensabili, come su un passo alpino... nonostante non sia uno stinco di santo non posso che trovarmi completamente d'accordo.

Inoltre... starò invecchiando e diventando petulante ma sono diventato anche restìo a fare il consueto saluto quando si incrociano le altre moto provenire in senso opposto, spesso mi accorgo che è diventato un automatismo privo di significato e falso, perché non si spiegherebbero altrimenti certi atteggiamenti altezzosi quando poi ci si incontra ad un bivio o in cima ad un passo, da fermi.

Non voglio annoverarmi tra i cosiddetti motociclisti se farlo significa far parte di tutto ciò, non so se la so guidare bene, di certo non so fare le pieghe toccando terra e preferisco il passo "bradipo" piuttosto che sverniciare le auto a suon di sorpassi al cardiopalma.
Quello che so con certezza è che sono reduce da un bellissimo weekend sulle Alpi francesi, luoghi che adoro sempre di più perché pregni di una genuinità che solo il territorio alpino è in grado di far percepire. Dove i rapporti umani contano ancora qualcosa e dove si può trovare ancora la natura incontaminata.

E' questo il mio spirito di ricerca: luoghi, natura e gente di altri tempi. La mia moto è il mezzo con il quale mi piace farlo. Lei e nessun'altra, perchè lo fa al meglio, accontentandomi sempre senza indugi, da CENTOMILA chilometri.




1 commento:

The Silk Road - 3° parte - ...fino alla meta, ed oltre.

8 agosto 2018 Oggi percorro una splendida tappa, se non fosse per la preoccupazione dei problemi doganali che certamente mi troverò ad ...