sabato 27 dicembre 2014

Sand sand sand

Un Natale ed un Santo Stefano nel deserto, beh, cosa chiedere di più dal posto in cui mi trovo?
Dopo l'approdo al desert camp attrezzato del 25, ieri abbiamo attraversato il Wahiba Sand Desert per 150 km di pista sabbiosa. Una giornata intera di guida estenuante tra le dune, per me alle prime armi con la guida in moto nel deserto è stata una palestra non indifferente e posso ritenermi soddisfatto avendo portato a termine la tappa. Il kappino si rivela ancora una volta il miglior mezzo per affrontare questo tipo di situazioni, grande motoretta!
Quella passata è stata anche la mia prima notte in tenda, in riva al mare, sicuramente un modo suggestivo di vivere il viaggio in compagnia della gente giusta che condivide con me questi momenti davvero magici.

Siamo pur sempre nati tra il cemento però, e questa sera abbiamo optato per un alberghetto sull'isola di Masirah, sulla quale abbiamo approdato dopo una breve attraversata.
Un caffè omanita e quattro chiacchiere in spiaggia al tramonto non potevano che chiudere in bellezza la giornata.


Nessun commento:

Posta un commento

Dernier weekend

Le strade son tante, milioni di milioni... ah no, quelle erano stelle! Ma vabbè, poco importa, anche le strade sono tantissime ed il recars...