lunedì 21 ottobre 2013

Berlin 3 - The end

Il terzo giorno di permanenza a Berlino è stato caratterizzato dalla visita alla West Side Gallery, il più grande tratto di muro rimasto in piedi: 1300 metri e 106 murales che costituscono la galleria d'arte all'aperto più grande del mondo. Il tema dei graffiti realizzati da artisti provenienti dai paesi di tutto il mondo tra il 1989 e il 1990 è in ognuno la caduta del muro e la pace in generale, e la vista di alcuni di essi è veramente toccante.

Abbiamo proseguito a piedi attraversando la Sprea sull'Oberbaumbrucke, uno dei ponti più belli di Berlino, dal 1961 al 1989 è stato passaggio pedonale da est ad ovest, ed oggi rappresenta un simbolo della riunificazione, ed abbiamo mangiato un boccone in uno dei bellissimi localini di Kreuzberg, il quartiere di punk ed artisti.

Ormai allo stremo trascorriamo il pomeriggio in centro tra gli spettacoli di strada a Pariser Platz ed i negozietti di souvenirs (son pur sempre in giro con quattro donne, non potevo sottrarmi allo shopping), e riposiamo seduti sulle stele del Mahnmal fino a che non giunge l'ora di avviarci verso l'aeroporto.

Tre giorni intensi in giro per la capitale tedesca della quale mi rimane un'immagine di una città moderna, dinamica e piena di gente che al posto della proverbiale austerità tedesca mostra spesso cortesia e sorrisi. Una metropoli con una varietà architettonica sorprendente che va dai grattacieli di Postdamer Platz al municipio neo medievale, una città nuova, che da 24 anni sta facendo di tutto per riscattare un lungo periodo di assurda separazione della quale, nonostante tutto, mostra ancora qua e la i segni. E quei segni spesso sono da pelle d'oca.

Grazie alla mia amica Fabiana e a Francesca, Laura e Rossella per la piacevole compagnia. Oggi si torna alla normalità con un piccolo pezzettino di mondo in più nei ricordi...




Nessun commento:

Posta un commento

Dernier weekend

Le strade son tante, milioni di milioni... ah no, quelle erano stelle! Ma vabbè, poco importa, anche le strade sono tantissime ed il recars...